< Academy

Marcatura Laser di Targhette ed Etichette per codici, testi e loghi

Marcatura Laser di Targhette ed Etichette per codici, testi e loghi

Tra le varie lavorazioni laser, una che negli ultimi anni si sta diffondendo sempre di più e viene utilizzata in sempre più ambiti è la marcatura laser, che permette di marcare etichette e targhette creando loghi, numeri di serie e di modello su vari materiali.

L’obiettivo principale è quello della tracciabilità del prodotto, per questo viene impiegata ampiamente nell’industria Automotive, Oil&Gas e anche in altri campi più specifici come le targhe di riconoscimento degli animali o le etichette per l’industria alimentare.

La marcatura laser è una soluzione che permette di marcare prodotti anche di dimensioni ridottissime senza danneggiarli grazie all’estrema precisione e pulizia del raggio.

Il laser è dunque richiesto dalle più importanti aziende industriali in quanto considerato il metodo migliore per marcare codici, testi e dati di tracciabilità sui loro componenti in maniera indelebile.

Come funziona la marcatura Laser di Targhette ed Etichette

Per marcare un determinato prodotto o materiale con il laser, il raggio si applica sul punto prescelto per consentire la rimozione di materiale.

L’estrema precisione del raggio laser permette di marcare targhette metalliche e di altri materiali come la plastica a dimensioni estremamente ridotte, ma mantenendo il carattere nitido e perfettamente leggibile.

Il risultato è sempre uniforme ed ha il vantaggio di essere resistente nel tempo. La marcatura è infatti resistente all’usura, al calore e all’eventuale impiego di prodotti chimici come gli acidi.

L’estrema flessibilità e digitalizzazione del processo implica una facile personalizzazione dei form e delle griglie da utilizzare nelle targhette e nelle etichette. Oltre a una semplice gestione dei campi variabili che possono essere riempiti con seriali progressivi, calcolati o semplicemente presi da una database su ERP.

I parametri della macchina laser possono essere regolati a seconda del materiale che si vuole lavorare, per creare l’effetto desiderato senza danneggiare o scalfire la superficie del materiale.

È un processo di lavorazione molto rapido per il quale si preferiscono i laser fibra, che consente dunque anche un vantaggio economico rispetto ad altri sistemi di marcatura.

È per questo che viene scelto da sempre più settori, includendo anche quello degli elettrodomestici, rappresentando la soluzione ideale per la marcatura di targhe e targhette metalliche.

I processi per la Marcatura Laser delle Targhette

I materiali che possono essere sottoposti al processo di marcatura laser sono diversi, dai metalli come acciaio, alluminio, oro ed argento, fino ai vari tipi di plastiche come il policarbonato, oltre a pellicole sottili ed imballaggi.

A seconda del materiale si può preferire una delle varie tipologie di laser, come:

  • il laser CO2,
  • laser a stato solido,
  • i laser fibra.

La marcatura targhette può avvenire in diversi modi:

  • Incisione laser: Il calore del raggio laser fa sì che la superficie della targhetta metallica si fonda e si generi una fessura.
  • Asportazione laser: Questo processo permette di eliminare lo strato superficiale dei materiali in determinati punti generando così un contrasto con il colore della base.
  • Decolorazione laser: In questo caso la marcatura laser può creare tonalità cromatiche differenti sulla superficie del materiale, annerendo ad esempio certi punti che andranno poi a costituire i caratteri ed i numeri della targhetta.
  • Marcatura per ricottura o Annealing: Questo tipo particolare di lavorazione permette la marcatura laser di metalli attraverso l’applicazione di uno strato di ossido che genera un annerimento laser superficiale.
  • Schiumatura o Viraggio: Nel caso delle plastiche si può realizzare una fusione del materiale applicando il raggio laser nel punto desiderato e la liberazione di CO2 che ne consegue provoca la formazione di uno strato di schiuma sulla plastica che può essere più chiara o più scura a seconda del materiale di partenza.

Diversi ambiti di applicazione

La marcatura laser permette di disegnare e produrre un’ampia varietà di targhette metalliche in materiali come alluminio, acciaio ed ottone, garantendo un tratto uniforme e pulito, senza sbavature, e operando con grande flessibilità. Questo permette di venire incontro alle esigenze di diversi settori industriali.

I principali settori che utilizza le targhette è quello legato alla marcatura CE con dati di targa di componentistica elettromeccanica quali: pompe, valvole, motori elettrici, serbatoi e in generale la componentistica legata ai settori Automotive e Oil&Gas.

Per le etichette l’utilizzo è più vario e spazia dall’industria alimentare, al medicale alla componentistica consumer in genere.

La marcatura laser è particolarmente utile anche per la marcatura delle targhe auricolari di identificazione degli animali che vanno poi a far parte della filiera alimentare.

Questo permette di soddisfare le severe norme del settore alimentare che obbligano gli operatori a dimostrare la tracciabilità di ogni prodotto e di ogni fase del processo di lavorazione degli alimenti a partire proprio dall’origine dell’animale vivo.

< Indietro

Routa il dispositivo